. È giusto o rischioso raschiare la muffa dalla marmellata? - GramignaMap
raschiare la muffa dalla marmellata

È giusto o rischioso raschiare la muffa dalla marmellata?

Chiunque mangi marmellate biologiche o quelle acquistate nei supermercati, sa che occasionalmente si vedrà un po’ di muffa in cima o forse sotto il coperchio. Questo crea l’enigma se l’intero barattolo deve essere buttato o se si può tranquillamente togliere la muffa e continuare a mangiare. Alcuni dicono che, come il formaggio, ci si può liberare della muffa e mangiare il resto del barattolo.

Non è sicuro raschiare la muffa dalla marmellata e poi mangiarla. Se mai trovate della muffa sulla vostra marmellata, è meglio sbarazzarsi subito del barattolo. Mentre alcune muffe innocue potrebbero essere semplicemente raschiate via, è difficile dire la differenza tra la muffa benigna e quella dannosa.

Ora sai cosa fare se trovi della muffa nei tuoi vasetti di marmellata. Se vuoi maggiori informazioni sull’argomento, continua a leggere.

Perché non devo raschiare la muffa dalla marmellata ma buttare l’intero barattolo?

Studiosi e molti microbiologi raccomandano di buttare via i cibi in scatola che presentano muffe. Ecco alcuni motivi perché non devi raschiare la muffa dalla marmellata:

  • Le tossine possono essere presenti – I cibi che hanno la muffa che cresce possono avere batteri invisibili che crescono insieme alla muffa che possono produrre e inviare una sostanza velenosa chiamata micotossine che può contaminare l’intero contenitore di cibo e farvi ammalare. Le micotossine più note sono le aflatossine che sono veleni cancerogeni.
  • Il livello di PH può essere alterato – La muffa può anche cambiare il pH del cibo che creerebbe le condizioni per formare il botulismo.
    Ci possono essere altri dannosi problemi sottostanti – La muffa può essere un’indicazione che il cibo è stato sottoprocessato, il che può causare altre condizioni dannose.

Posso ribollire la marmellata per eliminare la muffa?

Non puoi sbarazzarti della muffa nella marmellata. La bollitura non raggiunge temperature che possono distruggere il tipo di tossine che le muffe rilasciano e non è un metodo alternativo a raschiare la muffa dalla marmellata.

Cosa causa la formazione di muffa su marmellata e altri alimenti in scatola?

La muffa in genere non si forma sulla marmellata a causa della natura conservante dello zucchero e dell’alto contenuto acido della maggior parte della frutta. Ma la muffa si formerà se sono presenti certe condizioni, come ad esempio:

  • Una lavorazione insufficiente può portare a malattie di origine alimentare o, come minimo, al deterioramento. La marmellata deve essere riscaldata fino al punto di ebollizione, e quella temperatura deve essere mantenuta per un certo periodo di tempo per permettere alla pectina di fare la sua magia in modo da formare un gel e per uccidere qualsiasi batterio che potrebbe produrre muffa.
  • L’uso di vasi che non sono stati adeguatamente sterilizzati può introdurre batteri nel cibo in scatola che potrebbero far crescere la muffa.
  • La contaminazione incrociata con altri alimenti può causare la formazione di muffe. Per esempio, mentre fai un panino con burro e marmellata, se ti cade un po’ di pane nel barattolo, la muffa può formarsi intorno a quella mollica di pane. Senza dedicare un cucchiaio o altri utensili per la marmellata e usare un cucchiaio in un altro cibo e poi immergerlo nel barattolo può causare la contaminazione incrociata e la crescita della muffa.
  • La mancanza di refrigerazione finirà per far andare a male la marmellata.
    Se la marmellata non è sigillata correttamente o diventa non sigillata durante la conservazione, il cibo inizierà ad andare a male molto prima che se sigillato correttamente.

Come prevenire la formazione di muffa?

Ecco alcune linee guida generali per prevenire la formazione di muffa ed evitare il dilemma se raschiare la muffa dalla marmellata (abbiamo già detto no):

  • Assicurati che il cibo sia lavorato correttamente – L’alto contenuto di zucchero e l’alta temperatura usata per cucinare marmellate  renderanno il prodotto finito sicuro da mangiare. Tuttavia, se si cerca di ridurre lo zucchero o non si cucina abbastanza a lungo, si corre il rischio che il cibo in scatola vada a male.
  • Usare tecniche di sterilizzazione adeguate – Questo elimina qualsiasi batterio che potrebbe introdurre muffe nel cibo.
    No double-dipping – Questo vale soprattutto per l’uso di utensili quando si mangia la marmellata. Basta raccogliere una porzione con un cucchiaio o un coltello pulito. Se hai bisogno di più, usa un cucchiaio pulito, così non ci sarà contaminazione incrociata con altri cibi.
  • Conservazione pulita – La pulizia è fondamentale per prevenire le muffe, quindi pulisci spesso l’interno del frigorifero con acqua e bicarbonato di sodio e usa solo strofinacci e asciugamani puliti e utensili da portata.
  • Tenere il cibo coperto quando lo si serve – Coprire aiuta a mantenere gli alimenti umidi e a prevenire l’esposizione alle spore della muffa nell’aria. Inoltre, mantenere il livello di umidità in casa al di sotto del 40%.
  • Metti via immediatamente – Non lasciare il cibo deperibile fuori dal frigorifero per più di 2 ore.
  • Controlla il cibo nel negozio – Assicurati di ispezionare i prodotti in scatola prima di comprarli per essere sicuro di non portare a casa la muffa.

Ci sono muffe salutari?

Ci sono molti diversi tipi di muffa conosciuti, con alcune stime fino a circa 300.000, ma solo alcuni che sono buoni o addirittura benefici per gli esseri umani.

Ecco alcune muffe che sono benefiche per l’uomo:

  • Penicillina
  • La salsa di soia è fatta combinando semi di soia con grano e muffa.
  • Formaggi come il formaggio blu e il gorgonzola contengono muffe.
  • Alcune birre e vini hanno un alto contenuto di muffa.

Esistono alimenti sicuri da conservare dopo la formazione di muffa?

Ci sono alcuni cibi che sono sicuri da conservare dopo la formazione della muffa. Formaggi duri, frutta e verdura possono essere recuperati dopo la formazione della muffa, così come il salame duro e i prosciutti stagionati. Basta tagliare la muffa, o lavarla nel caso del salame duro e del prosciutto crudo.

La maggior parte degli altri alimenti che hanno muffe che crescono su di essi dovrebbero essere semplicemente buttati. Ci sono molte fonti di informazione che ti dicono che va bene togliere la muffa dalla marmellata e mangiare il resto, ma non è davvero sicuro farlo perché è molto difficile dire che tipo di muffa sta crescendo, ed è meglio non correre il rischio. Basta svuotare quel barattolo di marmellata ammuffita.

Le sensibilità alla muffa potrebbero provocare una qualsiasi o una combinazione delle seguenti reazioni:

  • Mal di testa
  • Nausea
  • Vertigini
  • Congestione del seno, soffocamento e dolore
  • Sensazione di calore al collo o al viso.

Posso riutilizzare il barattolo se prima aveva la muffa?

Puoi riutilizzare i tuoi buoni barattoli da conserva, anche se il cibo al loro interno aveva la muffa che cresceva. Assicurati solo di lavare bene il barattolo e sterilizzarlo prima di riutilizzarlo. Ricorda, i buoni barattoli da conserva possono essere usati e riutilizzati finché non sono scheggiati, incrinati o altrimenti danneggiati.

Considerazioni finali

Anche se si può tranquillamente rimuovere la muffa da alimenti come formaggio, frutta e verdura e mangiare ciò che rimane, qualsiasi cibo in scatola, comprese marmellate, dovrebbe essere scartato se si individua qualsiasi muffa sia sul cibo che sotto il coperchio.

Alcune muffe non sono dannose e sarebbero sicure da eliminare e mangiare il resto del cibo, ma è meglio non rischiare. Basta scartare il contenuto del barattolo e aprirne uno nuovo. Assicurati di gettare il cibo ammuffito in modo sicuro, in modo che i bambini e gli animali non possano arrivarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.