. Cos'è la polvere erba di grano? - GramignaMap

Cos’è la polvere erba di grano?

polvere erba di grano
Polvere erba di grano – Gramigna in polvere

La polvere erba di grano o gramigna in polvere è un prodotto ottenuto dalla disidratazione del succo estratto dell’erba di grano e venduto come integratore alimentare. Per alcuni appassionati di salute, è apprezzata per i suoi benefici nutrizionali, poiché contiene alti livelli di beta-carotene, aminoacidi, vitamine del gruppo B e fibre. Si ritiene inoltre che possieda proprietà antibatteriche e ricostituenti che aiutano a disintossicare l’organismo.

In generale, l’erba di grano si riferisce al grano del pane (Triticum aestivum), un tipo di erba coltivata in serra o sotto illuminazione artificiale in casa. In realtà, molte persone che sperano di godere regolarmente dei benefici dell’erba di grano scelgono di farla germogliare in casa. Dopo sette-dieci giorni, l’erba viene lavorata in un piccolo apparecchio per estrarre il succo, che viene consumato per scopi terapeutici specifici. Le compresse di erba di grano e la polvere di erba di grano, invece, si ottengono dall’erba che è stata lasciata crescere naturalmente nei campi per tre mesi o più prima di essere disidratata e consumata come integratore alimentare.

La polvere erba di grano o gramigna in polvere si assume mescolandola con acqua per ottenere una bevanda nutrizionale. Può anche essere aggiunta ad altri alimenti. Oltre all’elenco dei nutrienti conservati nel prodotto disidratato, si ritiene che il principale fattore alla base delle proprietà salutari della polvere sia il contenuto concentrato di clorofilla. Una delle affermazioni è che questa sostanza promuove una pletora di azioni biologiche che vanno dall’aumento della produzione di emoglobina al miglioramento della fertilità e alla prevenzione dell’ingrigimento dei capelli. In realtà, queste e numerose altre affermazioni sono state promosse per oltre 30 anni da Ann Wigmore, autrice e sostenitrice della salute olistica.

Tuttavia, si discute molto se l’erba di grano sia in grado di apportare o meno tali benefici. Innanzitutto, come sottolineano molti scettici, la dottoressa Wigmore è una dottoressa in Divinità, non un medico. Infatti, le è stato imposto di astenersi dal rappresentare se stessa come un professionista medico dopo essere stata citata in giudizio due volte dal Procuratore Generale del Massachusetts: una volta per aver affermato che l’erba di grano poteva sostituire l’insulina per i diabetici e un’altra per averla promossa come cura per l’AIDS. Inoltre, la letteratura medica contiene poche prove, se non nessuna, a sostegno delle indicazioni sulla salute fornite dai prodotti a base di erba di grano. La maggior parte dei pochi studi esistenti sono piccoli, inconcludenti e risalgono agli anni Trenta.

Ci sono però diverse affermazioni che possono essere immediatamente smentite. Per esempio, questa polvere viene pubblicizzata per contenere alti livelli di clorofilla, un carboidrato che fornisce il sostentamento alle piante. Tuttavia, poiché gli esseri umani non hanno cloroplasti, non possono avviare la fotosintesi per convertire questa sostanza in proteine e zuccheri. Poiché il corpo umano non può assorbire la clorofilla, è improbabile che abbia un valore disintossicante.

Un’altra affermazione della polvere che può essere scartata è che si tratta di una ricca fonte di vitamina B12. In primo luogo, le persone non possono trarre benefici nutrizionali dal consumo di questa o di qualsiasi altra erba nello stesso modo in cui può farlo una mucca, ad esempio, a causa delle differenze nella digestione. In secondo luogo, la vitamina B12 non è presente naturalmente nell’erba di grano, ma è un sottoprodotto del metabolismo dei microrganismi che risiedono sulla superficie della pianta. In realtà, proprio questo scenario è il motivo per cui tutte le piante sono considerate fonti inadeguate di vitamina B12 disponibile.

A parte le controversie, non ci sono prove che indichino che l’integrazione con la polvere di gramigna sia dannosa. Anzi, molte persone riferiscono di aver sperimentato un miglioramento della digestione, una pelle più chiara e un aumento dell’energia grazie al suo consumo. Inoltre, la polvere di gramigna è una fonte valida e significativa di vitamina C e ferro, anche se non necessariamente più di molte altre piante e verdure crude.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.