. Coltivare alberi di albicocche in casa: Pianta albicocco - GramignaMap
Coltivare alberi di albicocche in casa

Coltivare alberi di albicocche in casa: come coltivare e curare gli albicocchi

Sgranocchiare questi dolci e succosi bocconcini direttamente dal vostro albero di albicocche è una gustosa ricompensa per tutte le vostre amorevoli cure. Coltivare alberi di albicocche nel vostro frutteto o orto è la perfetta introduzione agli alberi da frutto. Sono facili da coltivare e da curare, la parte più difficile è decidere quanti e dove piantare gli albicocchi.

Le albicocche danno il meglio di sé quando sono mature e si raccolgono dal ramo. Questo rende difficile la spedizione e quasi impossibile trovarle fresche nel negozio di alimentari locale. Il modo migliore per godersi queste piccole gemme gustose è coltivare i propri alberi di albicocche.

La storia dell’albicocco o alberi di albicocche

L’albicocca esotica, Prunus Armeniaca, è un membro della famiglia delle drupacee, Rosaceae. Meglio associato a un clima mediterraneo, l’albicocco può essere coltivato in qualsiasi regione temperata. Strettamente legate a pesche, prugne e ciliegie, sono perfette da mangiare fresche dall’albero e si prestano a marmellate e altre preparazioni culinarie. Originarie della Cina, le albicocche sono coltivate con successo in tutto il mondo. Non importa dove vivi, puoi coltivare alberi di albicocche e goderti questi bei frutti arancioni.

Come coltivare gli albicocchi

Gli albicocchi sono alberi a fioritura precoce e richiedono da 600 a 1.000 ore di raffreddamento per fruttificare. Richiedono anche una certa protezione contro i colpi di freddo improvvisi e le gelate tardive per non distruggere le prime fioriture. Piantando i vostri albicocchi con una protezione contro il vento e il gelo, garantirete una fioritura sana.

I vostri albicocchi prospereranno in un terreno profondo e ben drenato, con sostanziosi emendamenti organici. Gli emendamenti aiutano il terreno a trattenere l’acqua vicino alle radici della pianta, dove è più necessaria. Questo porta a radici più sane che crescono più in profondità nel terreno, producendo così un albero più forte e più sano.

Con una cura minima, il vostro albicocco produrrà splendidi fiori all’inizio della primavera che si trasformeranno in dolci frutti in tre-cinque anni dopo l’impianto.

Considera il compostaggio

Il compostaggio è il modo perfetto per modificare il terreno del tuo giardino. Quando prendi i rifiuti della cucina e della vegetazione del cortile e li lasci decomporre, crei un terreno super nutriente per le tue piante. Se avete una grande area dove potete permettere che questa decomposizione abbia luogo nel tempo, allora avere tre mucchi di compost è la cosa migliore. Avrete bisogno di uno per scaricare i vostri scarti grezzi, uno per “cucinare” gli scarti, e uno disponibile per raccogliere il compost fantastico. Ogni anno ruotate i cumuli di compost in modo da averne sempre uno con del compost, o nel mondo del giardinaggio “oro nero”, pronto da raccogliere.

Piantare il tuo albero di albicocche

In genere non c’è bisogno di due alberi di albicocche per produrre frutta. Sono auto fruttiferi, il che è una manna per il giardiniere che ha uno spazio limitato.

Il momento migliore per piantare il vostro albero di albicocche è in autunno. Questo dà all’albero il tempo di iniziare a mettere radici prima che il tempo più freddo lo mandi in dormienza. In alternativa, potete piantare il vostro albero di albicocco in primavera, ma siate molto attenti a fornire acqua.

Fioriscono presto e una gelata tardiva può far cadere i fiori e distruggere il raccolto previsto. Scegliete una varietà a fioritura tardiva e una posizione riparata per evitare la perdita dei fiori. Se vivete in un codice postale suscettibile di una gelata tardiva in primavera, potete proteggere i vostri alberi piantandoli sul lato nord dell’edificio, il che aiuterà a mantenere gli alberi dormienti più a lungo e a ritardare la fioritura.

Crescita dell’albicocco

Sotto la vostra cura esperta, il vostro albero di albicocco crescerà fino a 5-6 metri. Questi piccoli alberi sono una dimensione gestibile per il frutteto domestico. Gli albicocchi sono piccoli ma potenti, producono una grande quantità di frutta per un albero così piccolo.

Fiorendo all’inizio della primavera, l’albicocco è uno dei primi fiori della stagione. Coltivare alberi di albicocche è gratificante, specialmente quando inizi a vedere i primi fiori. La soddisfazione di raccogliere i meravigliosi frutti tocca il cuore di ogni giardiniere domestico. Le varietà precoci offrono un raccolto a giugno e altre varietà sono pronte per la raccolta fino ad agosto inoltrato. Piantare due varietà diverse estenderà la stagione di coltivazione delle albicocche.

Poiché gli alberi di albicocca sono piccoli, possono essere coltivati con successo in contenitori, rendendoli attraenti per i giardinieri con meno superficie. Vi dà anche un maggiore controllo sull’umidità del terreno, dal momento che preferiscono annaffiature regolari con un terreno ben drenato.

Alimentazione e irrigazione

Gli alberi di albicocco sono facili da mantenere e vi ricompenseranno con un’abbondanza di bei frutti arancioni.

Alimentazione

Gli albicocchi sono resistenti nelle zone 5-8 dell’USDA. Con un buon terreno compostato, annaffiature costanti e pieno sole, il vostro albero di albicocco vi ricompenserà con frutti dolci e succosi per molti anni.

Se il tuo albero non sembra crescere a un buon ritmo, da 8 a 10 pollici di nuova crescita per gli alberi maturi, allora il tuo terreno potrebbe aver bisogno di una leggera spinta di azoto. Questo dovrebbe essere applicato solo dopo che l’albero ha iniziato a dare frutti. Durante la stagione della fioritura, puoi applicare un fertilizzante a base di azoto per incoraggiare un sistema radicale sano e la produzione di frutta.

Irrigazione

Durante la fioritura e la fruttificazione, il tuo albero di albicocco avrà bisogno di circa un centimetro d’acqua alla settimana. Per integrare le precipitazioni naturali è necessario annaffiare gli alberi. Evita di bagnare i fiori, le foglie e i frutti soprattutto durante le stagioni umide. Usate un sistema di irrigazione a goccia da giardino per mantenere i vostri alberi da frutto perfettamente irrigati alle radici.

Malattie dell’albicocco

Gli albicocchi sono abbastanza resistenti e sono suscettibili solo a poche malattie comuni, il che li rende una scelta eccellente per il vostro frutteto domestico. Con la conoscenza preventiva e un occhio attento, mantenere il vostro albero di albicocco senza malattie è un compito facile.

Marciume bruno europeo

Una delle malattie più comuni che si trovano sugli alberi di albicocco è il marciume bruno europeo. Questo fungo distruggerà il vostro raccolto. La vostra frutta marcirà mentre è ancora appesa ai rami.

Alcune semplici misure preventive vi aiuteranno a evitare di perdere frutti a causa di questa malattia. L’eccessiva umidità è un fattore che contribuisce al marciume bruno. In autunno, raccogliete le foglie e i frutti caduti e bruciateli o depositateli lontano dal vostro giardino, dal frutteto e dal compost. Se vedete segni di marciume sul vostro albero, come macchie marroni che appaiono sulla frutta, scartate immediatamente la frutta malata.

Oidio

L’oidio attacca i frutti giovani con uno strato di macchie bianche o una soffice peluria bianca. Di solito fa la sua comparsa all’inizio della primavera e di nuovo all’inizio dell’autunno. Si diffonde durante i periodi di tempo caldo e di alta umidità.

Prevenire l’eccesso di umidità è il modo più semplice per scoraggiare l’oidio. Evitare l’irrigazione eccessiva, migliorare il drenaggio del terreno e assottigliare la frutta per aumentare la circolazione dell’aria sono i metodi migliori per attaccare e prevenire questa malattia.

Insetti che amano gli alberi di albicocche

Ci sono buoni metodi organici per controllare gli insetti senza l’uso di prodotti chimici che uccideranno l’infestazione di insetti indesiderati, ma non uccideranno gli insetti benefici nel processo. Lavorare in modo organico e rispettoso del giardino produrrà frutta e alberi più sani.

Insetti che si nutrono di linfa

Questi piccoli insetti scivolosi si nascondono sul lato inferiore delle foglie del tuo albero e sgranocchiano allegramente la tua pianta. Possono camuffarsi per apparire come protuberanze sulle vostre foglie, steli e ramoscelli.

Afidi, cocciniglie e cocciniglie amano gli albicocchi. Se le foglie del vostro albero iniziano a diventare appiccicose o vedete un braccio di formiche sul vostro albero, è il momento di indagare. Un’epidemia completa si sta verificando se le vostre foglie stanno diventando gialle o stanno cadendo.

Una buona difesa contro gli insetti che si nutrono di linfa è l’olio di neem biologico o il sapone insetticida che vi aiuterà a liberare i vostri alberi da questi fastidiosi insetti.

Acari

Gli acari sono piccoli ragni fastidiosi che sono così piccoli che si può facilmente perdere. Sembrano piccoli punti sulla parte inferiore delle vostre belle foglie e a volte lasciano fili di seta sulla parte inferiore delle foglie. Il modo più semplice per controllare gli acari è con una bella spruzzata d’acqua dal tubo. Quando il tempo è secco, fai una bella doccia al tuo albero per tenerlo libero da polvere e acari.

Se gli acari diventano un problema, il sapone insetticida è un ottimo modo per liberarsene.

Bruchi

Il bruco affamato, di Eric Carle, era proprio sul bersaglio. Queste piccole creature mangeranno tutto ciò che è in vista. Sgranocchiano allegramente le foglie e la frutta, distruggendo tutto quello che trovano sul loro cammino. I bruchi che arrotolano le foglie possono essere un problema particolare per gli albicocchi. Si arrotolano in un bozzolo e attaccano il vostro albero con una vendetta affamata.

Monterey Bacillus Thuringiensis è un insetticida per vermi e bruchi approvato per il giardinaggio biologico. Dà a quei piccoli parassiti pelosi una corsa per i loro soldi.

Piralidi

Le piralidi possono essere un problema per gli albicocchi. Le loro larve penetrano nei rami e nei tronchi degli alberi creando il caos nel processo di crescita e inibendo la capacità degli alberi di assumere nutrienti.

La migliore protezione contro la piralide è la potatura regolare in cui si rimuovono tutti i rami danneggiati. Inoltre, gli alberi sani che sono ben annaffiati e nutriti avranno il miglior vantaggio di allontanare questi parassiti indesiderati.

Piantiamo

Sei pronto a coltivare alberi di albicocche in casa, giardino o nel tuo orto? Con GramignaMap tutto è più semplice. Scopri consigli e disastri da evitare se pianti e coltivi una pianta di albicocco.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.